Ultime Notizie

Cosa vedere a Istanbul: viaggio alla scoperta dell’Occidente musulmano

Cosa vedere a Istanbul

Ci sono posti che sanno arrivare dritto al cuore del viaggiatore. La Turchia è uno di questi e per questo oggi vogliamo illustrarvi cosa vedere a Istanbul.

Istanbul è una città particolare, perché può contare sulle caratteristiche di una città orientale ma è anche molto legata alla sua identità orientale. Quel che ne consegue è una località turistica unica nel suo genere, che può beneficiare di qualità introvabili altrove.

Fare un viaggio a Istanbul vuol dire attraversarne la cultura, la bellezza e la storia. L’itinerario che vi proponiamo oggi intende proprio riassumere questi tre particolari aspetti della città turca. Lasciamo dunque lo spazio necessario ai nostri consigli di viaggio, sperando che possano tornarvi utili nella costruzione di un fantastico itinerario.

Cosa vedere a Istanbul: tutti i segreti della bellissima città turca

Moschea Blu

La Moschea di Sultanahmet è sicuramente il monumento da cui lasciar partire il vostro viaggio. Siamo davanti ad una delle opere più rappresentative di Istanbul e dunque da non perdere per nessuna ragione al mondo. La Moschea Blu è particolare per la presenza dei minareti e per quella delle finestre, che sono più di duecento. Il soprannome fa riferimento al colore delle maioliche che si trovano al suo interno: un blu intenso e bellissimo.

Torre di Galata

La Torre di Galata venne edificata nel 1348 ma non è solo la sua antichità a collocarla tra le opere architettoniche da raggiungere durante il viaggio. La costruzione infatti, essendo alta più di 60 metri, dà modo ai turisti di osservare la città da una prospettiva diversa.

Basilica di Santa Sofia

Passiamo ai luoghi religiosi. La Basilica di Santa Sofia venne costruita nel 537 ed era in origine una chiesa cristiana bizantina. Più tardi essa acquisì il ruolo di moschea, mentre al giorno d’oggi è più di ogni altra cosa una grande testimonianza architettonica in stile bizantino.

Gran Bazar

Se invece non siete attratti dall’identità culturale di Istanbul ma nutrite un sincero interesse per il suo animo popolare, allora vi suggeriamo di raggiungere il Gran Bazar. Di cosa parliamo in questo caso? Di un mercato ampissimo, che si snoda tra stand e coloratissime botteghe. Qui potrete acquistare frutta, verdura, prodotti alimentari e anche souvenir.

Chiesa di San Salvatore in Chora

La chiesa di San Salvatoreè al giorno d’oggi un complesso museale davvero interessante. Nel tempo esso è stato chiesa bizantina, luogo di pellegrinaggio per i fedeli e poi moschea. L’edificio è molto antico, tanto da risalire al VI secolo. Gli affreschi che qui dimorano sono davvero stupefacenti.

Palazzo Topkapi

Il Palazzo Topkapı è un edificio di straordinaria bellezza. Esso entra a far parte del patrimonio culturale di Istanbul in quanto residenza degli ottomani. Per anni qui hanno dormito e vissuto i sultani dell’impero. Oggi al posto dell’imperiale dimora troviamo le sue rovine e anche un complesso ben conservato. I giardini che circondavano il sito sono ancora intatti, così come le eleganti fontane e i paesaggi circostanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.