Aeroporto di Chicago O’Hare

Aeroporto di Chicago

Chicago è la metropoli del Midwest, una “New York” di periferia oppure una “Los Angeles” delle grandi pianure. Un punto di riferimento per quei milioni di americani che non vivono sulle coste e devono spostarsi tra altipiani e montagne e deserti. Chicago, con la sua economia vivace, offre uno squarcio di modernità e di grandezza che attira. Il suo immenso lago Michigan, tra l’altro, è l’esempio più vicino di “mare” che queste comunità dell’interno degli Stati Uniti possono immaginare.

Andare e venire da Chicago è dunque normale, per chi abita nel Midwest. E un aeroporto è fondamentale per questo movimento costante di merci e persone. L’aeroporto di Chicago Orchard Field-O’Hare è andato però anche oltre, e oggi è un attivissimo scalo internazionale, aperto a tutto il mondo. Nato nel 1942 al solo scopo di costruire e varare aerei da guerra, oggi ha completamente tramutato le proprie aspirazioni e dimensioni e serve buona parte del Paese e dei voli internazionali, funzionando anche come scalo intermedio su molte rotte.

Come funziona l’aeroporto di Chicago

Nato per fini militari e in seguito esclusivamente commerciali, l’aeroporto di Chicago Orchard Field-O’Hare si è sviluppato oggi come scalo multifunzione, moderno ed efficiente. E anche di grandi dimensioni. Oltre 80 milioni di passeggeri passano ogni anno da questo aeroporto, diretti principalmente negli Stati Uniti e in Canada ma anche – in buona parte – oltre il Nord America. L’aeroporto vanta il nome del pilota Edward O’Hare, medaglia al valore nella II Guerra Mondiale, che si è aggiunto all’antico nome della proprietà terriera su cui lo scalo è nato, il campo Orchard.

La struttura vanta quattro grandi terminal  con un totale di 192 gates.

  • Al Terminal 1 arrivano tutti i voli nazionali più quelli della tedesca Lufthansa. Dato che non ci sono servizi doganali, qui, i passeggeri della compagnia tedesca devono comunque essere accompagnati a fare i controlli altrove. Questo terminal è sede legale della compagnia United Airlines.
  • Terminal 2 è dedicato anche esso ai voli nazionali e in particolare delle compagnie Delta e US Airways, ma ospita anche i voli di Air Canada.
  • Al Terminal 3, una delle sedi di American Airlines, arrivano i voli della suddetta compagnia ma anche tutti gli altri voli low cost, non per forza diretti all’interno dei confini nazionali.
  • Terminal 5, che al di là del nome è il quarto, ospita tutti i voli intercontinentali con particolare attenzione a quelli di British Airways, Turkish, Air France, Alitalia.

Le piste dello O’Hare sono sette e tutte più o meno uniformi (tra 2 e 3 km di lunghezza). La più lunga è la pista 10/28 che misura quasi 4 km.

Tutte le linee aeree del mondo, di bandiera e low cost, utilizzano l’aeroporto di Chicago sebbene come detto i voli più frequenti siano quelli di American Airlines, United Airlines e Delta. I collegamenti con il nostro Paese, e in particolare con Roma Fiumicino, sono garantiti da Alitalia, American e United Airlines. Ma sono attivi soltanto durante la stagione estiva.

Il codice di questo aeroporto è ORD.

Servizi offerti dall’aeroporto

L’aeroporto di Chicago Orchard Field-O’Hare offre servizi di assistenza ai passeggeri in ogni terminal. Negozi, ristoranti, bar, librerie e dutyfree sono ovunque, così come i servizi bancari e il cambio valute. Tutta la struttura è abilitata e adatta a persone con disabilità fisiche, grazie agli accorgimenti rispettati da ogni accessorio o luogo di attesa. Il terminal 1 offre una sala appositamente pensata per persone in viaggio d’affari, con wi-fi, collegamenti per computer e cellulari e angoli di relax in cui svolgere il proprio lavoro. ATTENZIONE, non si possono lasciare bagagli in custodia in questo aeroporto e il settore oggetti smarriti si trova presso la stazione di polizia.

In aeroporto è presente il presidio medico, un’area giochi, un museo per bambini e internet gratis. L’hotel interno all’aeroporto O’Hare di Chicago è lo Hilton O’Hare International. Per trovare altre strutture ricettive si deve uscire dallo scalo e dirigersi verso il centro di Chicago, trovando lungo il percorso Hilton Rosemont, Holiday Inn, Double Tree e Comfort Inn oltre a una infinita serie di convenienti B&B e residence per turisti.

Collegamenti da e per l’aeroporto di Chicago

L’aeroporto si trova a 25 km a nord di Chicago, ed è ottimamente servito da tutti i mezzi di terra che lo collegano alla metropoli. Per raggiungere la città potete scegliere liberamente tra la linea Blu della Ferrovia Sopraelevata L oppure i treni urbani della Metra Train, che si prendono però alla stazione apposita, poco fuori lo scalo (navette gratuite).

Gli autobus urbani servono l’aeroporto al parcheggio appena fuori il Terminal 1 e si dividono il compito con quelli della Pace Line, numeri 250 e  330, che raggiungono anche località periferiche e nell’hinterland. Le corse in autobus costano poco, tra 1,50 e 5 dollari. Più o meno stessi prezzi per i treni e la sopraelevata.

Con Avis, Hertz, Budget, Enterprise il noleggio di un’auto tutta per voi non sarà complicato ma potete anche scegliere di prendere un taxi, piuttosto cari (tra 20 e 40 dollari a corsa) e con un fastidioso supplemento pulizia che i tassisti potrebbero imporvi a loro discrezione!

Caratteristiche particolari

Il Terminal 1 è diviso in due sezioni, collegate tra loro da una passerella pedonale facilmente percorribile e resa gradevole da giochi di luce effettuati con i neon e musica classica in diffusione!

I quattro terminal e i loro parcheggi sono collegati tutti tra loro da un sistema monorotaia che è una estensione della nota sopraelevata di Chicago.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *