Ultime Notizie

Social media marketing per hotel: come creare una strategia vincente

Social media marketing per hotel

La pandemia di Covi-19 ha messo a dura prova la maggior parte delle strutture alberghiere, costringendo molte aziende a ripensare il proprio business. Nonostante il peggio sia ormai alle spalle, con la speranza che non avvenga una seconda ondata in autunno, è fondamentale capire quali strategie adottare per evitare un’altra crisi come quella appena vissuta.

Innanzitutto è indispensabile ridurre la dipendenza dalle piattaforma di prenotazione OTA, riprendendo il controllo attraverso il potenziamento della presenza digitale del proprio hotel. Le cose da fare sono numerose, come l’ottimizzazione del sito web, lo sviluppo di app per i dispositivi mobili e soprattutto la crescita dei canali social.

I social network, infatti, sono fondamentali per fare conoscere la struttura ricettiva al pubblico, per sponsorizzare i servizi, promuovere il brand e gestire un rapporto stretto con i propri clienti, realizzando attività rivolte alla fidelizzazione dei clienti per evitare di competere nelle piattaforme di prenotazione. Vediamo come creare una strategia di social media marketing per il tuo hotel.

Essere presenti su vari profili social

Come suggeriscono gli esperti di Traffik Up, specializzati nei servizi per la crescita sui social network, è importante essere presenti su vari canali scegliendo quelli più adatti al proprio business. Ovviamente Instagram è d’obbligo, infatti consente di migliorare la visibilità grazie alla pubblicazione di post e foto all’interno della piattaforma, inoltre è possibile fidelizzare i clienti con le stories.

I video sono uno strumento davvero potente, per questo motivo è essenziale avere anche un canale YouTube, dove pubblicare video che mostrano l’hotel, le stanze, i servizi proposto all’interno della struttura ricettiva e tutti gli aspetti che differenziano il proprio albergo dagli altri. Allo stesso tempo è possibile valorizzarsi mettendo in evidenza il contesto territoriale, ad esempio proponendo video sui luoghi da visitare e l’enogastronomia locale.

Naturalmente Facebook rimane indispensabile, soprattutto se sincronizzato con Instagram, per ottimizzare i risultati delle attività social e raggiungere target di utenti che prediligono questa piattaforma. Dopodiché è possibile studiare quali canali possono andare a integrare la propria presenza online sui social, ad esempio inserendo anche Twitter o TikTok.

Costruire un brand forte e riconoscibile

Quando l’hotel dipende dalle piattaforme di prenotazione esterne il problema principale è l’impossibilità di differenziarsi dalla concorrenza, di fatto lavorando soltanto sul prezzo secondo un modello al ribasso. La maggior parte delle persone che prenotano tramite Bookink.com, oppure su altri portali simili, tende a valutare soprattutto il costo e meno i servizi integrati. In queste piattaforme gli hotel sono tutti simili, perciò le tariffe tendono a prevalere nella scelta finale.

Per uscire alla dipendenza dalle OTA, invece, bisogna costruire un brand forte e autorevole, utilizzando il sito web aziendale, i canali social e attività di Digital PR. Le campagne sui social network sono estremamente utili, poiché si possono gestire in modo personalizzato e con investimenti adeguati garantiscono risultati rapidi, mentre il sito web richiede un lungo lavoro di posizionamento e un budget elevato in link building e content marketing.

I contenuti da pubblicare sui social devono essere incentrati sui valori del brand, cercando di differenziare il proprio hotel dagli altri, potenziando il messaggio che fa capire quali sono gli utenti non in target con la struttura ricettiva. L’obiettivo è far capire alle persone a chi si rivolge il proprio hotel, una condizione che deve essere evidente immediatamente, ad esempio sapendo subito che si tratta di un albergo di lusso, oppure per coppie in cerca di romanticismo e riservatezza.

Costruire un’esperienza personalizzata per ogni cliente

Il segreto del successo di un hotel consiste nella capacità di creare una customer experience personalizzata, utilizzando i social per infondere questa aspettativa negli utenti. Per questo motivo ogni pubblicazione deve essere pianificata, affinché le persone possano seguire il profilo dell’hotel e capire il tipo di esperienza da aspettarsi se verranno a soggiornare in questo albergo specifico, servizio che invece non troveranno se sceglieranno altre struttura ricettive.

Ovviamente è necessario offrire realmente una customer journey su misura di ogni cliente, rendendo unico il pernottamento ottenendo informazioni sulle esigenze dei clienti. Per farlo si possono usare i social per interagire con le persone che prenotano, in questo modo si possono offrire dei gadget personalizzati in base alle necessità di ogni ospite.

Ad esempio è possibile fornire al check-in una cartina in cui sono segnati i percorsi per le escursioni per chi desidera fare trekking, oppure una mappa con i migliori ristorati tipici del posto per chi vuole degustare le specialità enogastronomiche del luogo. Inoltre anche dopo il check-out è importante continuare l’interazione con il cliente, richiedendo un feedback e il rilascio di una recensione, mantenendo il contatto con attività di email marketing e la promozione di offerte e servizi attraverso i canali social.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.