Aeroporto di Charlotte

Aeroporto di Charlotte

Sulla costa orientale degli Stati Uniti le due Caroline – Carolina del Nord e Carolina del Sud – sono gli stati che negli ultimi vent’anni si sono man mano imposti come nuova meta turistica. I prezzi notevolmente più bassi e i paesaggi da sogno, oltre alle ambientazioni di film e serie televisive, hanno reso queste località molto richieste e non solo dagli americani. Un buon flusso turistico arriva anche dall’estero, e dall’Italia in particolare.

La Carolina del Nord ha inaugurato da poco un nuovo business turistico legato ai viaggi di nozze. Celebrate il vostro amore nelle località dei vostri film e telefilm preferiti, una su tutti la romantica Wilmington, set di “Dawson Creek”, “One Tree Hill” e “Hart of Dixie” . Le paludi al tramonto, le casette storiche che testimoniano la Guerra di Secessione, i paesini di montagna dell’interno … non mancano le occasioni per ammirare la bellezza di questi luoghi.

E per farlo, il modo migliore è atterrare a Charlotte e raggiungere da qui le località desiderate. La capitale della Carolina del Nord è Raleigh, ma è l’aeroporto di Charlotte il punto di riferimento principale per chi viaggia. Più attrezzato e più moderno di tanti altri, offre servizi importanti per i viaggiatori.

Come funziona l’aeroporto di Charlotte-Douglas

Charlotte non è una grandissima città ma è circondata da enormi spazi che hanno consentito lo sviluppo della aerostazione a poca distanza. L’aeroporto intitolato all’ex sindaco Benjamin Elbert Douglas -che ne curò l’ampliamento negli anni Ottanta del secolo scorso- si trova infatti a soli 10 km dal centro e serve oltre 46 milioni di passeggeri l’anno, con 700 partenze e arrivi giornalieri. L’aeroporto è in continua trasformazione e puntualmente vince riconoscimenti per il suo impegno e la efficienza dei servizi .

Il terminal, come detto, è unico ma è talmente grande da essere stato suddiviso in sei sezioni: Sezioni A e A Nord dedicate a partenze e arrivi dagli Stati Uniti e Canada; Sezione B, dedicata soltanto ai voli della American Airlines; Sezione C, dedicata anche essa ai voli della compagnia di bandiera americana; Sezione D, usata per voli internazionali e servita in particolar modo dalla Lufthansa; Sezione E, dedicata ai voli American Eagle. Una settima sezione è in costruzione con l’obiettivo di diventare il nuovo Terminal 2. Le piste del Douglas sono in tutto quattro e la più lunga misura 3.048 metri.

Le linee aeree che sfruttano maggiormente questo aeroporto sono: American Airlines, Delta, Air Canada, American Eagles, Lufthansa, Aer Lingus, British Airways, Alitalia, Emirates. Ma in linea generale tutte le compagnie aeree del mondo utilizzano il Charlotte-Douglas. Non ci sono voli diretti con l’Italia, le partenze e gli arrivi per il nostro Paese devono passare dagli scali di Atlanta oppure di New York.

Il codice di questo aeroporto è CLT.

Servizi offerti dall’aeroporto di Charlotte

L’unico terminal di questo scalo americano è molto ben organizzato, ed ha una grande superficie suddivisa in sei sezioni che ospita numerosi e importanti servizi al passeggero. Ristoranti, bar, negozi (abbigliamento, elettronica, bellezza, degustazioni alimentari …), banche, autonoleggio, cambio valuta non mancano.

Ma qui si è pensato in grande anche a uno spazio sacro interreligioso e ad una sala riservata alle sole mamme che allattano. Sono presenti luoghi di ristoro per animali domestici e ovviamente wi-fi gratis e punti per la ricarica di cellulari e computer. Tra i pochi del genere, il Douglas ha predisposto una sala d’attesa riservata ai militari e ai loro familiari.

Gli hotel che servono l’aeroporto Douglas di Charlotte sono nelle immediate vicinanze della struttura. Il più prossimo al terminal è lo Hampton Inn, seguito dallo Holiday Inn Airport e da Home2Suites Hilton. Potete anche trovare camere appena più lontano dal terminal, ma sempre a ridosso delle piste, presso Hilton Garden Inn e Double Tree Hotel.

Collegamenti da e per l’aeroporto

Ottimi i collegamenti dell’aeroporto Douglas con la città di Charlotte e le regioni limitrofe. I collegamenti sono forniti dagli autobus Sprinter, un servizio pubblico che serve quasi soltanto l’aeroporto e prevede partenze ogni 20 minuti di giorno e di notte. Il servizio è assolutamente ecologico.

Per chi ha soldi e non vuol perdere tempo in attese, seppure brevi, esistono i taxi che fanno servizio dalle 6 del mattino fino a mezzanotte. Le compagnie autorizzate sono City Cab, Crown Cab, Green Cab e Yellow Cab. Ma per vostra conoscenza, diffidate da qualsiasi compagnia che non mostri sullo sportello il timbro con la dicitura OFFICIAL AIRPORT TAXI. Un parcheggio a parte è utilizzato dai taxi privati degli hotel e dalle auto di lusso per chi ama viaggiare comodo, come Limousine, Sedan e Shuttle Van.

Al Douglas sono presenti le principali aziende di autonoleggio, le stesse che servono i maggiori aeroporti americani ed europei. Potete noleggiare il vostro mezzo facilmente e senza troppi tempi di attesa. Potete usufruire di una mappa interattiva e continuamente aggiornata delle aree di parcheggio scaricando la apposita app o collegandovi al sito dello scalo https://www.cltairport.com/. In questo modo avrete a disposizione la visuale globale dei posti liberi senza perdere tempo prezioso a vagabondare per le varie aree di sosta.

Caratteristiche particolari

L’aeroporto fornisce tutta una zona dedicata all’arte! Tra il 2017 e il 2019 le principali aree d’attesa dello scalo, così come le scale mobili e i corridoi sono stati decorati con bellissime opere d’arte di pittori d’avanguardia. Potrete ammirare quadri di Amortegui, di Al Rawi, di Anadol appropriatamente illuminati in modo da formare un vero e proprio percorso museale mentre vi spostate da un punto all’altro della aerostazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *