Viaggio a Granada

Viaggio a Granada

State pianificando un viaggio a Granada? In questa pratica guida vi illustreremo i principali siti di interesse della città più importante dell’Andalusia.

Una città che vanta una posizione strategica visto che si trova ai piedi delle montagne più alte della penisola, quelle della Sierra Nevada e dista dalla costa africana solo 200 km.

Assolutamente da non perdere, nel nostro viaggio a Granada, il tortuoso quartiere moresco di Albaicin e il suo monumento più famoso ossia l’Alhambra, la suggestiva fortezza araba, ricca di palazzi decorati e circondata dal verde. La città non offre solo questo. Oltre ai magnifici monumenti storici e architettonici che risalgono a secoli fa, la città vanta anche di una vivace movida universitaria. Sono diverse, inoltre, le manifestazioni, sia religiose che laiche che si svolgono qui.

Mezzi di trasporto per spostarsi durante il viaggio a Granada

Il mezzo di trasporto più utilizzato a Granada è il bus, che consente di raggiungere qualsiasi sito di interesse comodamente ed economicamente.

Gli autobus sono riconoscibili per il tipico colore rosso e sono attivi dalle 6:30 fino a mezzanotte (sia in settimana che nel weekend compresi i festivi). Le indicate con la lettera C sono le principali: parliamo dei “Alhambra Bus”. Essi vi permetteranno di raggiungere i punti nevralgici della città tra cui il centro cittadino, Plaza Isabel la Católica, l’Alhambra, Albaicin. Oltre alle linee diurne esistono le due linee Circular 111 e 112: sono autobus notturni, in servizio da mezzanotte fino alle 06:00 del mattino.

Viaggio a Granada

Riserve naturali e parchi

L’area di maggiore interesse, per quanto riguarda parchi e riserve, è sicuramente quella di Generallife, un posto unico da non perdere nel viaggio a Granada dei sogni!. Si tratta di un’antica residenza sultana, scelta dai nobili che, nella stagione estiva, trovavano ristoro tra piante e laghetti. L’attrattiva principale di questo complesso – dichiarato addirittura, insieme al complesso monumentale dell’Alhambra, Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco – sono infatti i suoi meravigliosi giardini ricchi di piante, fiori colorati e farfalle che svolazzano qua e là: una vera e propria oasi dal carattere esotico.

Altro parco molto interessante è il Parco della Scienza che, con mostre interattive, il parco delle farfalle e la torre planetaria, riesce ad interessare sia adulti che bambini. Molto interessante anche il parco di proprietà di Federico Garcia Lorca – che da lui prende il nome – ricco di terrazze panoramiche, giardini ben curati e chioschetti dove poter riposare le gambe. Anche qui potete venire in compagnia di bambini da lasciare correre in aree giochi all’aperto.

Le spiagge (nascoste) di Granada

Partiamo dalle spiagge, un elemento che non può mancare in un viaggio a Granada. In Andalusia ce ne sono di bellissime e, in particolare, le più apprezzate siamo soliti attribuirle a Malaga. Delle spiagge di Granada – posta ad 80 km dal mare – se ne sente parlare sempre troppo poco. Non tutti sanno, infatti, che alcune delle spiagge della Costa Tropical, erroneamente attribuite a Malaga, appartengono in realtà ad un piccolo e ristretto litorale di proprietà del comune di Granada.

Per la sua distanza dal mare, la città non è vista come località balneare ma proprio per questo le poche baie che possiede vantano una tranquillità incredibile. Tra queste vi segnaliamo Calas di Torre del Pino e Playa de Cala del Canuelo.

Musei e palazzi storici

Granada è una città ricca di palazzi storici e complessi monumentali da visitare. Tra questi abbiamo il Museo archeologico – ospitato dal Palazzo Castril – che, attraverso una bellissima collezione di antichi reperti, reca testimonianza dell’attività dei Cartaginesi, dei Romani, degli Arabi e dei Fenici che in antichità popolarono l’Andalusia. Bella da vedere anche la vecchia residenza del poeta Federico Garcia Lorca, dove potete osservare documenti, scritti, dipinti e cimeli dell’artista in questione e di tanti altri come Dalì.

Come dimenticare, infine, Alhambra, un’antica cittadella moresca oggi divenuta un maestoso complesso architettonico molto importante per l’Andalusia. Nel 1984, non a caso, viene dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

All’interno del complesso, troverete anche il Palazzo di Carlo V, una bellissima residenza in pieno stile rinascimentale. Il palazzo fu fatto costruire per volere dell’imperatore che, giunto a Granada per la luna di miele, se ne innamorò irrimediabilmente, finendo poi per ordinare l’edificazione del suo personale palazzo al centro dell’Alhambra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *