Cosa fare in aeroporto

cosa fare in aeroporto

E’ sempre maggiore il numero delle persone che frequenta gli aeroporti abitualmente, come chi si sposta per lavoro, chi va a trovare amici e parenti, chi, abitualmente, passa i week end viaggiando. Sono i cosiddetti frequent flyers. Per questo motivo gli aeroporti sono diventati dei veri e propri centri commerciali, in cui fare shopping, lavorare al pc, o semplicemente fare un aperitivo incontrando amici e colleghi. Vediamo cosa fare in aeroporto e come passare il tempo. 

L’attesa prima del volo può andare da una a due ore a seconda se si tratti di un volo nazionale o internazionale, o può succedere di dover passare anche molte ore all’interno del terminal. Ad esempio il proprio volo può subire un ritardo, una sostituzione a causa di un guasto tecnico. Può anche succedere, nel caso di scali multipli, di dover attendere la coincidenza prima di proseguire il proprio viaggio.

Ecco che allora diventa necessario trovare qualcosa da fare in aeroporto, capire come passare il tempo per sopportare senza stress le lunghe attese. Allo stesso tempo offriremo anche una guida per chi non ha mai viaggiato in aereo, per non ritrovarsi spaesati in aeroporto e sapere esattamente cosa fare e cosa invece non bisogna fare.

Controlli da fare prima di recarsi in aeroporto




La maggior parte dei problemi e dei disguidi che avvengono negli aeroporti sono causati da una cattiva organizzazione del viaggio. Spesso quando ci si trova al banco del check-in è ormai troppo tardi per rimediare, perciò è sempre consigliabile pianificare tutto con attenzione prima di uscire di casa.

Controllare il regolamento della compagnia aerea riguardo le valigie

Innanzitutto è necessario verificare sul sito ufficiale della propria compagnia aerea le regole sui bagagli, controllando il peso massimo consentito e le misure accettate. Bisogna cercare di lasciare un piccolo margine, poiché le bilance e le misure degli addetti ai bagagli potrebbero essere lievemente diverse rispetto a quelle usate in casa.

Essere in regola con le valigie non solo permette di risparmiare tempo al check-in, ma anche di evitare il rischio di dover pagare costosi sovrapprezzi per il peso o le misure extra. Un altro aspetto molto importante è l’accertamento della modalità del check-in, ovvero se bisogna eseguirlo online oppure in aeroporto.

Molte compagnie aeree stanno cercando di risparmiare sul costo del personale di terra, perciò è fondamentale verificare la politica aziendale della propria compagnia almeno qualche giorno prima del volo. Infine, è bene organizzare i bagagli in base alle regole sui controlli di sicurezza, per esempio separando sempre il proprio computer portatile.

Come effettuare un check-in veloce e senza problemi




cosa fare in aeroportoI controlli di sicurezza prima dell’imbarco sono sicuramente una scocciatura, ma si tratta di una procedura indispensabile per garantire l’incolumità dei passeggeri, dei lavoratori aeroportuali e del personale di volo. E’ importante rispettare alcune semplici regole, riportate sui siti ufficiali degli aeroporti e delle compagnie aeree.

Prima di tutto bisogna separare il computer portatile per farlo passare sotto i controlli. Inoltre è utile evitare di riempirsi le tasche con mille oggetti, piuttosto è meglio riporli nel bagaglio a mano e riprenderli all’uscita dei controlli.

Dopodiché bisogna avere sempre a portata di mano il passaporto e il biglietto aereo, non arrivare in ritardo e verificare la presenza di liquidi nel bagaglio a mano. Bisogna ricordarsi che le norme attuali permettono di portare con sé soltanto contenitori chiusi e separati, con una capienza massima di 100 ml (1 litro totale).

Cosa non è possibile portare con sé in cabina

Sulla pagina ufficiale dell’Enac troverete la lista completa di cosa non è possibile portare in cabina. Benché sembri a volte assurdo è sempre consigliabile dare un’occhiata alla lista, per controllare di essere in regola ed evitare spiacevoli problemi al momento del check-in.

Oggetti vietati in cabina:

  • armi da fuoco
  • arpioni e fucili subacquei
  • archi e balestre
  • dispositivi per stordire
  • articoli da taglio
  • lame da rasoio
  • taglierini
  • coltelli
  • forbici
  • oggetti con punte acuminate
  • trapani e saldatori
  • mazze sportive e attrezzi per arti marziali
  • liquidi, aerosol e gel

Per i liquidi vale la regola che permette di portare a bordo fino a 100 ml di prodotto, purché inserito in un contenitore o in una busta trasparente e separato dal resto degli oggetti personali. Le buste e i contenitori devono essere facilmente ispezionabili e la loro capacità complessiva non può superare 1 litro.

Cosa fare in aeroporto per passare il tempo




Una volta effettuato il check-in e passati i controlli di sicurezza non c’è più molto da fare, se non aspettare che venga chiamato l’imbarco per il proprio volo e finalmente partire verso la propria destinazione. In questo momento si è liberi di muoversi all’interno del terminal, approfittando del tempo per fare shopping, per mangiare un boccone, bere un drink al bar oppure per lavorare al pc.

Grazie alla presenza della connessione Wifi è possibile ad esempio verificare le email, guardare un film e scaricare un po’ di musica da ascoltare successivamente in aereo. Allo stesso tempo si può comprare un libro o un giornale e approfittare del tempo per leggere.

Bar e ristoranti

Molti viaggiatori scelgono di passare il tempo in un bar o in un ristorante dello scalo, degustando una specialità del luogo o rilassandosi con un bel drink prima di volare. La scelta di bar e ristoranti negli aeroporti è sempre molto varia, ma consigliamo sempre di sperimentare prodotti locali.

Shopping in aeroporto

Lo shopping è sempre una delle migliori soluzioni per passare del tempo in aeroporto, spesso perché si trovano prodotti di linee acquistabili solo negli aeroporti. Inoltre gli acquisti all’interno dell’aerostazione, in alcuni casi sono esenti dal pagamento delle tasse grazie al sistema Tax Free.

Come funziona il Tax-Free per lo shopping in aeroporto




Quando si viaggia all’estero è possibile godere del sistema Tax-Free, un accordo che permette ai viaggiatori di effettuare acquisti senza pagare le tasse sulla merce comprata. Un bel modo di risparmiare, che in alcuni casi consente di ricevere sconti fino al 20% rispetto al normale prezzo di mercato.

Tutto ciò avviene attraverso il rimborso dell’IVA locale, ovviamente di volta in volta diversa rispetto al Paese in cui ci si trova. In poche parole si effettuano i propri acquisti pagando a prezzo pieno, per poi presentarsi con il proprio biglietto aereo e lo scontrino fiscale presso un centro Tax-Free o Tax Refund.

Negozi Duty Free

All’interno degli aeroporti, per tutti coloro che effettuano dei voli extra europei, generalmente ci sono i negozi duty free, dove si potranno comprare articoli di ogni genere, con prezzi già decurtati delle tasse.

Il procedimento varia a seconda del singolo Stato, perciò è buona regola informarsi sulla regolamentazione in vigore in merito al Tax-Free Shopping prima di viaggiare. In generale bisogna richiedere il rimborso delle tasse direttamente al negoziante oppure agli sportelli preposti.

ADR, la società per azioni che gestisce gli aeroporti di Roma Fiumicino e Ciampino, ha preparato una breve ma interessante guida con alcuni consigli prima di partire dall’aeroporto di Fiumicino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *