Vacanze in Andalusia

Vacanze in Andalusia

State progettando le vacanze in Andalusia? Vi trovate nel posto giusto: in questa pratica guida vi indicheremo i luoghi assolutamente da non perdere.

Una terra meravigliosa, ricca di graziosi paesini sul mare e in cima alle rupi, parchi naturali e spiagge, fortezze sperdute e casette bianche con fiori variopinti che coprono i cortili.

L’Andalusia, senza dubbio la regione più calda e passionale della penisola iberica, per via della sua particolare posizione geografica è stata sede di dominazioni e quindi culture diverse. Per questo motivo, nelle vostre vacanze in Andalusia, vi ritroverete di fronte a un territorio segnato dalle diversità: dalle calde valli del Guadalquivir fino alle cime innevate della Sierra Nevada in pochi chilometri.

Numerosi sono le opere architettoniche risalenti alla dominazione araba. Troviamo, inoltre, imponenti cattedrali, chiese ed enormi giardini.

Le città più belle dell’Andalusia

Per rendere le vacanze in Andalusia un viaggio itinerante di vero successo, fondamentale è l’organizzazione. Prima di partire bisogna, infatti, armarsi di mappe, guide ed evidenziatori e stilare un primo itinerario, includendo tutte le zone che s’intende vedere e badando bene a non trascurare nulla. 

L’Andalusia, in particolare, è una regione che ha davvero tanto da offrire e avere un buon piano logistico a cui fare riferimento è davvero fondamentale se si vuole rientrare a casa sicuri di aver visto tutto quello che si aveva intenzione di vedere.

Abbiamo allora pensato di facilitarvi l’impresa segnalandovi le città andaluse che proprio non potete non visitare se desiderate portare con voi quante più possibile della cultura del posto.

Siviglia

Siviglia è il capoluogo della regione ed è servita dall‘aeroporto internazionale di Siviglia che collega la città a moltissime località europee e non. Questa città è conosciuta soprattutto per il flamenco: se siete in città, oltre a trovare i localini dove poter assistere allo spettacolo di  danzatori professionisti, potete osservare o addirittura prendere parte a questa antica danza popolare in ogni angolo di strada.

Il flamenco infatti è rappresentativo dello spirito festoso e carico di positività degli abitanti del posto, sempre pronti ad abbandonarsi ai piaceri della vita come la musica, la convivialità o il buon cibo. Siviglia è anche il maggiore punto d’interesse dell’ Andalusia: qui potete ammirarne la storia e l’architettura attraverso la visita alla famosa Cattedrale – in pieno stile gotico –  e alla Torre della Giralda. Altre aree d’interesse sono sicuramente anche l’Alcazar e Piazza di Spagna.

Malaga

Malaga è invece una città portuale e in quanto tale rappresenta la perfetta località turistica balneare dove trascorrere un piacevole soggiorno estivo. In realtà, la città custodisce in sé, oltre al mare e alle distese di sabbia, tante altre risorse: lo sanno bene i turisti che giungono qui ogni anno. 

Parte di queste risorse include paesaggi mozzafiato ma anche importanti monumenti da visitare come il palazzo moresco Alcazaba, il museo di Picasso e il Castello di Gribalfaro.

Cordova

Cordova, invece, si estende sulla riva del Guadalquivir, ai piedi della Sierra Morena ed è un’ altra  consigliamo di inserire nel vostro itinerario. Questa città è stata dichiarata Patrimonio dell’umanità dall’ Unesco per il suo vastissimo patrimonio artistico di cui è parte anche la Grande Moschea, il più importante monumento musulmano di tutta la Spagna. Se riuscite,vi suggeriamo di vistare Cordova durante il periodo pasquale poiché, proprio in onore della Settimana Santa, la città dà il via una ad una celebrazione molto carina da vedere.

Cadice

La piccola città di Cadice , che si affaccia sull’Oceano Altantico, vale assolutamente la pena visitarla. Vi consigliamo di vederla per le spiagge, considerate le più belle dell’Andalusia. 

Tra queste vi segnaliamo sia Playa de Ro che Playa de Bolona, mentre per i monumenti ponete particolare attenzione alla bellissima Cattedrale, simbolo di questa antica città portuale, e alla Torre Tavira.

Granada

Granada, invece, è nota per gli spettacoli esempi di architettura medievale. Abbiamo l’Albhambra che risale  al periodo della dominazione araba. Per questo merita di essere inclusa nella lista delle città da vedere. Tra le aree d’interesse qui abbiamo la Cattedrale , il Palazzo della Madraza, l’ università e gli incantevoli giardini del complesso musulmano di Generallife.

Almeria

Anche Almeria deve essere inserita assolutamente nel tour alla scoperta dell’Andalusia. Questa è la città che, essendo poco sviluppata dal punto di vista turistico, si presta poco all’intrattenimento ma questo è proprio la ragione per cui vi consigliamo di vederla. Anch’essa come Cadice annovera tra le sue caratteristiche  la bellezza delle spiagge ma, a dispetto delle altre località turistiche andaluse e grazie alla poca affluenza che in genere si riversa e accalca proprio in riva al mare, qui se ne incontrano di una bellezza selvaggia e incontaminata. La città comunque sembra progredire verso lo sviluppo turistico come si evince dall’inaugurazione, nel 2006, di un museo molto carino da visitare.

Infine potete chiudere il viaggio con un tour dei paesi bianchi, piccoli borghi chiamati così per il colore bianco di cui sono tinti per proteggersi dal sole. Queste casette, situate nella Sierra di Cadice, Sierra de Grazalema e Sierra de los Alcornocales, spiccano tra i boschi della zona dato il distintivo colore delle abitazioni.

Le spiagge più belle da visitare nelle vacanze in Andalusia

Tra le spiagge più belle da non perdere nelle vacanze in Andalusia abbiamo Playa Bolonia, a Tarifa, Calice. Si tratta una spiaggia di dune bianche, i cui venti favoriscono pratiche sportive molto carine come il windsurf o il kitesurf. Per lo snorkeling e le immersioni, invece, bisogna recarsi la Playa de los Alemanes. Sempre a Cadice risiede un’altra spiaggia molto carina e dotata di ogni comfort, Playa del Carmen.

Ritornando alle spiagge selvagge di Almeria, vi segnaliamo invece Playa de Los Muertos, una spiaggia lunga 2 km dove troviamo piccoli sassolini bianchi ed acque turchesi. Anche qui è possibile fare snorkelling e immersioni sub.

Come muoversi

Il modo migliore per muoversi nelle vacanze in Andalusia l’Andalusia è noleggiare un’auto e girare la regione di città in città, soprattutto se avete più giorni a disposizione.

Se non volete noleggiare l’auto potrete optare per i numerosi mezzi di trasporto pubblici efficienti e comodi. Le tratte più comuni in treno sono Siviglia – Cordoba, Siviglia – Granada e Cordoba -Granada sebbene vi siano anche molti collegamenti tra Siviglia e Malaga o Cadice. Infine troverete gli autobus: in questo caso gli spostamenti sono più lenti e non sempre più economici dei treni; è possibile però sfruttare collegamenti diretti verso località meno rinomate e dunque più difficili da raggiungere con il treno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *