Aeroporto di Montreal

Aeroporto di Montreal

Montréal ha il cuore di un’isola che isola non sembra. L’isola stessa dà il nome alla città e sorge al centro di una grande ansa del fiume San Lorenzo. In questo cuore pulsa l’attività vivace dell’aeroporto di Montreal Trudeau, situato soltanto a pochi chilometri dall’altro aeroporto cittadino, il Mirabel.

Ma se ci si reca a Montréal è qui al Trudeau che si atterra, due volte su tre. Da qui è più facile raggiungere le principali destinazioni cittadine, da qui ci sono i migliori collegamenti per le altre regioni del Québec e del Canada orientale. Il cuore del cuore dell’isola, insomma, funziona bene e funziona sempre.

L’antico aeroporto di Montreal era il Saint Hubert, dal 1927. Ma a causa dei troppi incidenti causati dalla nebbia di quel luogo, si decise di spostare lo scalo sull’isola al centro del fiume, così venne costruito il nuovo aeroporto, rendendolo operativo già nel 1943. Il cambio di ambiente favorì notevolmente le operazioni aeree al punto che il traffico aumentò vertiginosamente. Già nel 1960 si parlava di ampliare lo scalo e nel 1985 fu necessario costruire una “succursale” dell’aeroporto, il Mirabel, per smaltire l’enorme carico di lavoro. L’aeroporto di Montreal Trudeau è dedicato al primo ministro Pierre-Elliot Trudeau, padre dell’altro primo ministro Justin in carica dal 2015.

Come funziona l’aeroporto di Montreal

L’isola di Montréal dove sorge l’aeroporto di Montreal Trudeau si trova a 20 km dal centro storico della città, suddivisa tra i due comuni di Dorval e Saint Laurent. Anche l’aeroporto è diviso a metà tra i territori dei due comuni, con le piste che ricadono a Saint Laurent e i terminal a Dorval. Al di là di questa stranezza, comunque, si tratta di uno scalo attivissimo e affollato. Passano da qui 20 milioni di persone l’anno.

Pur essendo il secondo più grande aeroporto del Canada orientale, l’Aeroporto di Montreal Trudeau possiede un solo terminal e tuttavia riesce ad assolvere solo con questo tutti i compiti di manovra. La struttura è stata restaurata, ampliata e riadattata più volte e oggi  è formata da un unico edificio di due piani suddiviso in quattro “blocchi”. L’Area Pubblica è comprensiva di arrivi e partenze miste, che serve voli domestici oppure verso gli Stati Uniti. L’Area Domestica serve invece soltanto i voli nazionali e i low cost che collegano l’immenso territorio canadese.

L’Area Internazionale è dedicata a tutti i voli del mondo, mentre la Transborder Area è una sezione di massima sicurezza che smista e controlla i passeggeri che dal Canada devono proseguire verso gli USA in condizioni particolari (migranti, lavoratori, ecc). La maggior parte dei servizi sono distribuiti tra l’area Internazionale e Transborder. Le piste sono tre in tutto, la più lunga misura 3.353 metri.

Qui ha sede legale Air Canada con tutte le sue derivate.  E proprio la compagnia di bandiera è anche quella con più frequenza di voli. Ad essa si aggiungono vettori americani (American Airlines, American Eagle, United, Delta), tutte le sudamericane e ovviamente le compagnie di buona parte dei Paesi del mondo. Per citarne alcune: Air France, Air China, British, Brussels, Delta, Emirates, KLM, Iberia, Lufthansa.

Per andare a Montréal dall’Italia, i voli partono da Fiumicino con Swissair, British Airways, Air Canada diretti. Da Malpensa, tramite Iberia e Lufthansa, con due scali intermedi. Da Venezia con Lufthansa e uno scalo intermedio.

Il codice di questo aeroporto è YUL.

Servizi offerti dall’aeroporto di Montreal

Presenti ovunque, ma con particolare concentrazione nelle aree Internazionale e Transborder, i servizi al passeggero contano centinaia tra negozi di ogni genere e ristoranti e bar di ogni tipologia. Souvenir e dutyfree sono accessibili come i servizi base del medico, della polizia e dell’autonoleggio.

In più trovate: sale per mamme con neonati, sale VIP, sale di relax, centri benessere, banche, cambiavalute, wi-fi gratuito, assistenza di primo ordine per persone con  disabilità di ogni livello. Per chi dovesse fermarsi a dormire nei pressi del Trudeau, le sistemazioni sono garantite da Sheraton Montréal Airport, Aloft Montréal, i più vicini in assoluto, insieme a Holiday Inn, Comfort Inn, Double Tree, Fairfield Inn.

Collegamenti da e per l’aeroporto di Montreal

L’azienda pubblica STM gestisce il servizio più economico e rapido di collegamento tra l’aeroporto e il resto della città di Montréal: gli autobus. Molto ben organizzati, veloci e puntuali, seguono quattro rotte indicate da altrettante linee pubbliche: linea 204, linea 209, linea 356 e linea 378 (le ultime due sono anche notturne). Da poco è entrata in funzione la linea direttissima 747.

I taxi sono sempre disponibili e per lo più sono gestiti da privati. A questo si aggiungono le navette organizzate dai vari hotel e resort che hanno altrettanto libero accesso alle linee di trasporto urbano verso l’aeroporto. In via di ultimazione una linea ferroviaria diretta tra la stazione centrale e lo scalo.

Caratteristiche particolari

L’aeroporto di Montreal Trudeau va controcorrente rispetto alle rigide misure di sicurezza moderne, istituendo un “punto di osservazione” sulle proprie piste che fa felici tutti gli appassionati di aerei in volo. Da qui si possono ammirare i velivoli in arrivo o in partenza in piena sicurezza e con ottima visibilità. Il punto di osservazione si trova all’incrocio tra Halpern Avenue e Jenkins Street.

Una sala di attesa speciale è la Desjardins Odissey Lounge, una sala con ogni comfort di svago, di lavoro e di informazione esattamente come una sala VIP soltanto che questa è perfettamente accessibile a tutti i passeggeri. Si trova nell’area Internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *